Piero Pelù: “Boy scout di Gelli? Esagero come un giullare”

REPUBBLICA.IT – “Sarà discutibile il modo in cui l’ho fatto, ma è quello che penso”. Piero Pelù parla della bufera che hanno scatenato le sue parole dal palco del Concertone del Primo Maggio.
E quindi Renzi sarebbe il “boy scout di Gelli”…
“Non è una novità, l’avevo anche scritto nel mio libro”.
E lo ridirebbe ancora?
“Certo. Il ruolo del rocker è anche quello di essere provocatorio, controcorrente. Ognuno deve fare il suo mestiere, chi è giornalista deve raccontare la realtà, chi è politico dovrebbe governare il paese cercando di far star bene un po’ tutti e il rockettaro deve rompere i coglioni. Del resto, quando parlavo di Berlusconi la stampa di destra mi attaccava, ora parlo di Renzi e mi attaccano tutti, destra e sinistra”.

LEGGI SUL SITO

Share:

Leave a Reply

LitfibaUnofficial.it - Miglior sito non ufficiale sui Litfiba Sito realizzato da Gianluca De Bianchi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi