El Diablo (1990)

';

El diablo è il secondo singolo, pubblicato nell’ottobre 1990, estratto dall’omonimo album (il primo in Italia se si considera che il precedente “Il volo” fu diffuso solo all’estero).

Si tratta della canzone che fece conoscere i Litfiba al grande pubblico, ed è tuttora uno dei loro cavalli di battaglia (Piero Pelù la propose diverse volte anche durante il suo periodo solista).

Il testo, molto provocatorio, è una denuncia al presunto satanismo del rock, e ha fatto sì, assieme al cantato aggressivo di Pelù, che il brano diventasse un inno generazionale; è inoltre pieno di frasi ironiche, fra cui la prima strofa ed il ritornello, e proprio all’inizio del brano si possono udire un rutto e un finto messaggio subliminale (OLBAID LE, ovvero EL DIABLO al contrario).

Il video fu girato a Saintes-Maries-de-la-Mer, in Francia. Ambientato all’interno dell’arena cittadina dove, alternando la band che suona, mostra le sequenze di una corrida e, principalmente la sfida tra Pelù (che interpreta il toro), e il torero, interpretato da Paquito Leal, noto torero francese fondatore della Scuola taurina di Arles.

L’arena rappresenta metaforicamente il luogo di battaglia tra il bene, rappresentato dal torero, e il male, ovvero il toro. Positività e negatività che si scambiano i ruoli. La regia del video è di Giuseppe Asaro.

El diablo è il primo videoclip del gruppo in cui compaiono tutti i membri della formazione post-Pirata (nel video di Tex ’90 compaiono infatti i soli Pelù e Renzulli). È stato incluso nel 1992 nella VHS Sogno ribelle.

Share:
LitfibaUnofficial.it - Miglior sito non ufficiale sui Litfiba Sito realizzato da Gianluca De Bianchi