Infinito

litfiba infinito
22 Gennaio 1999
Litfiba
EMI Music Italy
Producer: Ghigo Renzulli, Piero Pelù
Number of discs: 1

Infinito è il nono album in studio della rockband italiana Litfiba, pubblicato il 22 gennaio 1999.

Il disco, l’ultimo in cui appare come cantante Piero Pelù prima della separazione durata fino al 2009, è dedicato al tema del tempo. Viene definito dalla band come l’ultimo disco di quella che avrebbe dovuto essere la tetralogia degli elementi, divenuta quindi pentalogia degli elementi considerando il tempo come quinto elemento, iniziata nel 1990 con l’uscita di El diablo e che invece arriva a raccogliere 5 album aventi ognuno un tema definito. L’album è stato promosso durante l’Infinito Tour.

Il disco costituisce una svolta nella discografia del gruppo. Seguito dell’acclamato Mondi sommersi, presenta musiche lontane dall’ormai caratteristico stile rock della band, con l’utilizzo di chitarre più morbide e di un suono meno aggressivo. La voce di Piero Pelù provoca non pochi dibattiti tra i fans del gruppo: il suo modo di cantare, femmineo e spesso vicino al falsetto, rappresenta una rivoluzione rispetto al suo tipico cantato aggressivo. I nove brani che compongono l’album, scritti da Piero Pelù e Ghigo Renzulli si muovono tra il pop, come il singolo Il mio corpo che cambia, e la sperimentazione rispetto alle musiche nere, come Frank, e addirittura al disco-pop, Mascherina. Il disco e il successivo tour, durante il quale i dissapori tra i due componenti principali portarono alla rottura definitiva, sono comunque grandi successi di pubblico, tanto che l’album arriva a vendere un milione di copie. Dal disco sono stati estratti i singoli Il mio corpo che cambia, Vivere il mio tempo e Mascherina. L’ultimo concerto del gruppo nella formazione con Pelù cantante fu l’11 luglio 1999 al Monza Rock Festival. Avrebbe dovuto tenersi il giorno precedente ma venne spostato al giorno successivo perché sul posto si abbatté un acquazzone.

L’album ebbe un notevole successo commerciale, per la forte promozione che ne seguì ma soprattutto per la dimensione pop e di facile ascolto dello stesso. In una video-intervista al duo Pelù-Renzulli svoltasi nel periodo della riunione i due ammetteranno di aver realizzato il disco a tavolino, cioè costruendolo con in testa l’interesse del mercato di massa nonché ripescando pezzi scartati dai precedenti lavori, e che, sulla lunga distanza, si è rivelato il disco che ha venduto di più all’interno della loro discografia.

Dal tour promozionale di questo album verrà tratto il doppio CD live ’99 Live pubblicato nel 2005 da Piero Pelù dopo l’acquisto dei master dell’Infinito Tour degli anni novanta. L’album risulta il quarto più venduto in Italia nel 1999.

I testi, scritti interamente da Piero Pelù, non hanno una particolare coerenza tematica, anche se il tempo nelle sue varie declinazioni torna ripetutamente. Le liriche dei brani vanno così dall’intimismo (Il mio corpo che cambia, Incantesimo, Canto di gioia) alla critica sociale in senso molto largo (Nuovi rampanti e Mascherina). Troviamo poi anche un brano dedicato a un amico francese della band, Frank, uno legato alla lotta contro lo scorrere del tempo, dedicato durante il tour a Marco Pantani, Prendi in mano i tuoi anni, e una dolce ballata d’amore, Vivere il mio tempo, che Pelù dichiarò di aver scritto per le figlie. In Sexy Dream, Pelù duetta con Mara Redeghieri, storica voce degli Üstmamò.

TRACKLIST
Il mio corpo che cambia – 4:00
Mascherina – 4:09
Sexy Dream – 4:39
Canto di gioia – 4:09
Nuovi rampanti – 4:27
Prendi in mano i tuoi anni – 3:55
Vivere il mio tempo – 4:25
Frank – 3:14
Incantesimo – 5:43

FORMAZIONE
Piero Pelù – voce, pianoforte (in Vivere il mio tempo)
Roberto Terzani – tastiera, campionamenti
Ghigo Renzulli – chitarra, voce addizionale, programmazione
Daniele Bagni – basso, voce addizionale
Franco Caforio – batteria
Altri musicisti
Mara Redeghieri – voce (in Sexy Dream)
Andrea Giuffredi – tromba e flicorno (in Il mio corpo che cambia)
Federico Ferretti – Stile-Scratch (in Vivere il mio tempo, Frank)

Fonte: Wikipedia

Share:
LitfibaUnofficial.it - Miglior sito non ufficiale sui Litfiba Sito realizzato da Gianluca De Bianchi